Gruppo Caritas

 

Gruppo Caritas

 

 

Al di sopra dell'aspetto puramente materiale della vostra attività,

deve emergere la sua prevalente funzione pedagogica»

(Paolo VI alla Caritas Italiana, 28 settembre 1972)

 

 

Che cos’è la Caritas parrocchiale?

 

La Caritas parrocchiale è l'organismo pastorale che ha il compito di animare, coordinare e promuovere la testimonianza della carità nella comunità con funzione prevalentemente pedagogica.

 

Le finalità della Caritas parrocchiale sono:

 

a) sensibilizzare la comunità parrocchiale alla testimonianza della carità e all'impegno per la giustizia e la pace, in fedeltà al precetto evangelico della carità e in risposta ai problemi del territorio e del mondo

 

b) conoscere le forme di povertà e di bisogno presenti sul territorio nonché delle cause e circostanze che le originano, e favorire la presa di coscienza della comunità parrocchiale

 

c) svolgere opera di informazione e sensibilizzazione intorno ai problemi e le povertà su scala mondiale

 

d) studiare e proporre forme di coinvolgimento e risposta di fronte ai bisogni e alle povertà del territorio e svolgere un contemporaneo compito di informazione e chiamata in causa delle istituzioni e della società civile

 

e) promuovere e favorire l'impegno di volontariato e assicurare ai volontari adeguata formazione spirituale e operativa

 

f) favorire la diffusione di stili di vita improntati all'accoglienza, all'ospitalità, al dono di sé

 

g) collegare e coordinare gruppi, associazioni e iniziative ecclesiali nel campo della carità perché siano percepite come espressione dell'unica Chiesa

 

h) collaborare, nel rispetto della propria e altrui identità, con altre iniziative e proposte di promozione umana.

 

Nella nostra parrocchia il gruppo Caritas, si è costituito da poco e si è caratterizzato subito per l’attenzione alle persone indigenti che si rivolgono alla Parrocchia per un aiuto (molto spesso è per avere viveri o un posto di lavoro). Inoltre è sua preoccupazione animare la comunità per la dimensione caritativa della vita cristiana che non può mai mancare. Ecco perché attraverso varie iniziative cerca di sensibilizzare sull’impegno verso il prossimo.

 

Una di queste iniziative è l’Angolo della carità: raccogliere e distribuire generi alimentari. Per questo scopo è nato il “Fondo di solidarietà”: le persone liberamente e nell’anonimato s’impegnano a versare ogni mese 20 euro per acquistare quei generi di prima necessità che servono ai nostri bisognosi.

 

Ogni mese vengono preparati e distribuiti circa 160 pacchi-viveri, grazie alla generosità dei parrocchiani, e all’aiuto dato dal Banco Alimentare e da altri benefattori.

I generi alimentari che necessitano di più sono: olio, tonno, pomodoro, zucchero, caffè, piselli o fagioli. Inoltre sono richiesti anche pannolini per bambini, e materiale per la pulizia personale.